';

Breaking News

Conduzione della performance previsionale: Ginini antipode vi offre la sua consulenza e vi accompagna nelle varie fasi

Ginini antipode ha accompagnato per un periodo di 12 mesi un gruppo leader mondiale dei Servizi di Qualità dalla Vita, nell’ambito del progetto di rinnovamento del dispositivo di conduzione della performance previsionale – dalla nascita alle prime attuazioni del progetto.

Elenchiamo innanzitutto gli obiettivi prefissati per tale progetto:

  • Rendere più efficaci i processi previsionali,
  • Riportare originariamente nel nuovo dispositivo l’organizzazione primaria delle attività del Gruppo per Segmenti di clienti globali e veicolare meglio il dialogo di gestione fra i vari livelli dell’organizzazione e tra le varie dimensioni di conduzione della performance;
  • Semplificare il modello di conduzione e imperniarlo sugli indicatori finanziari fondamentali, specularmente ai modelli previsionali applicati localmente;
  • Migliorare l’esperienza degli utenti in termini di ergonomia della raccolta e del recupero dati nonché di performance della piattaforma.

Nel quadro di questo progetto, il Gruppo ci ha richiesto un’assistenza professionale nella conduzione del progetto volta a dare sostegno alla:

  • Funzione Controlling del Gruppo nelle fasi di nascita e di inquadramento del progetto, di espressione delle necessità funzionali strutturanti e quindi di convalida dell’integrità e della conformità della soluzione studiata in base alle necessità espresse e alle concezioni approvate,
  • Organizzazione e strutturazione delle fasi di applicazione del progetto per lotti funzionali coerenti e omogenei,
  • Gestione del progetto a tutto tondo e impegno della filiera nel cambiamento – per una popolazione di 400 utenti.

Per applicare tali evoluzioni, la scelta del Gruppo è ricaduta sulla soluzione CCH Tagetik®.

Per rispondere alle sfide di questo progetto, abbiamo costituito un team composto da professionisti con un’ottima conoscenza del modello di conduzione della performance nel settore d’attività del Gruppo, e da altri senior consultant in grado di proporre soluzioni pragmatiche, per rispondere alle necessità degli utenti e apportare esempi di diverse pratiche in altri Gruppi.

La mobilitazione del dispositivo Ginini antipode si è inoltre adeguata ai tempi forti e deboli del progetto e alla capacità di insourcing del Gruppo.

Ora passiamo a analizzare le linee guida che ci hanno consentito di costruire la nostra strategia :

  • Ottenere la visione del Management del Gruppo sulle evoluzioni da prendere in considerazione insieme alle necessità che ritengono fondamentali;
  • Inquadrare dal punto di visto funzionale e metodologico i workshop di lavoro con i protagonisti della fase che consiste a esprimere le necessità funzionali, per articolare i workshop in modo efficace, favorire l’interattività tra coloro che contribuiscono alle varie attività, ai vari segmenti e alle varie regioni del Gruppo (8 nazionalità diverse erano rappresentate nel team del progetto), e per ottimizzare il circuito decisionale sulle scelte funzionali;
  • Costruire una strategia di creazione di prototipi delle evoluzioni funzionali affinché gli utenti possano proiettarsi meglio nei nuovi ambienti di lavoro e quindi adottarli, applicandoli per lotti in modo da dare ritmo e rendere rapidamente e visibilmente concreti i vantaggi funzionali del progetto;
  • Effettuare comunicazioni periodiche sullo stato di avanzamento dei lavori, provare il valore operativo del progetto e sensibilizzare su scala globale, nominando dei portavoce del progetto.

Infine, ecco di seguito i risultati ottenuti :

  1.  Semplificazione, allineamento e arricchimento del modello di conduzione previsionale:
    • Evoluzione del punto di accesso dei dati,
    • Semplificazione del piano contabile,
    • Razionalizzazione degli assi di analisi,
    • Arricchimento degli indicatori operativi,
    • Semplificazione dell’offerta di recupero dati,
  2. Rinnovamento del dialogo di gestione e ottimizzazione dei process:
    • Creazione di una fase di «Target setting», inserita nel nuovo SI Finanza, a monte del procedimento di bilancio,
    • Implementazione di un «workflow» collaborativo tra le varie dimensioni della conduzione della performance,
    • Realizzazione di un «factbook» maggiormente inclusivo che preveda l’attribuzione di responsabilità,
    • Accorciamento delle scadenze di reporting, dalla raccolta alla consegna al management del Gruppo,
  3. Miglioramento dell’esperienza degli utenti e delle performance della piattaforma.

Il nuovo dispositivo di conduzione previsionale è in esercizio da marzo 2018 per il Forecast e da maggio 2018 per il Budget.