';

Ifrs

IFRS 15 e IFRS 9: The final countdown

Fatturato e strumenti finanziari. Queste due norme fondamentali vanno obbligatoriamente applicate dal 1° gennaio 2018. Il conto alla rovescia è quindi iniziato.

Anche se la maggioranza dei gruppi ha correttamente anticipato i potenziali cambiamenti legati alla contabilizzazione dei contratti con clienti e strumenti finanziari, vi esortiamo ora a dedicarvi alle nuove informazioni da fornire in allegato. Spesso relegate in secondo piano, esse non vanno comunque trascurate in quanto necessitano non di rado di evoluzioni significative in ambito di reporting e di sistemi informatici.

Quanto alla norma IFRS 15, essa potrebbe creare delle difficoltà nel tracciare le variazioni di attività e passività sui contratti con i clienti e nel comunicare un’informazione affidabile sui ricavi che sarà riconosciuta negli esercizi successivi ai sensi dei beni e servizi che occorre ancora fornire ai clienti (in sostituzione del portafoglio di ordini). In effetti, oltre alle attività legate ai lavori in corso, la norma richiede di fornire un’indicazione (qualitativa o quantitativa) in merito ai periodi ai quali il ricavo sarà riferito (ad esempio, sotto forma di scadenzario). È quindi facilmente comprensibile che più lo scadenzario sarà dettagliato, più i gruppi dovranno in seguito giustificare gli scarti rispetto al ricavo effettivamente constatato per ciascun periodo.

Riguardo agli strumenti finanziari, sembra alquanto evidente che le informazioni da fornire circa il rischio di credito andranno rivolte principalmente alle istituzioni finanziarie. Lo IASB si è sempre rifiutato di elaborare norme settoriali, per cui le società industriali e commerciali dovranno adeguare il volume di informazioni fornite sul rischio di credito in base all’importanza e alla materialità nei loro conti consolidati. In tale ambito, vi invitiamo a fare riferimento alla nuova guida pubblicata dall’IASB sull’applicazione del principio di materialità (IFRS Practice Statement: Making Materiality Judgements). Infine, vi esortiamo a studiare scrupolosamente i nuovi obblighi d’informazione sulla contabilizzazione delle operazioni di copertura (la norma prevede di fornire un’informazione particolareggiata sugli impatti calcolati di tali operazioni).

Nel frattempo, contattate i nostri team IFRS per qualsivoglia chiarimento riguardo all’attuazione di queste due norme.